Agevolazioni per le Piccole e Medie Imprese

Imprenditoria femminile: dal 19 maggio via alle domande di fondo perduto

 

Con un avviso datato 11 maggio il MISE informa dell'apertura di un nuovo sportello per presentare le domande di agevolazione per l'imprenditoria femminile il cui soggetto gestore è Invitalia

In particolare, a sostegno dell’imprenditoria femminile il Ministero dello sviluppo economico ha rifinanziato con 200 milioni di euro le misure agevolative:

destinando per ciascuna linea di intervento 100 milioni di euro.

Tutto ciò a completamento degli interventi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, che ha stanziato per le misure in favore della creazione, sviluppo e consolidamento di imprese guidate da donne un ammontare complessivo di 400 milioni di euro.

Il Mise con Circolare del 4 maggio dispone che a partire dal prossimo 19 maggio potranno essere presentate le domande per le agevolazioni di cui si tratta.

Attenzione al fatto che sarà possibile finanziare anche i progetti già presentati dal 1 febbraio 2020 che rispettino i requisiti indicati dal PNRR.

Agevolazioni imprenditoria femminile: Imprese On

Ricordiamo che "ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero" è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.

Agevolazioni imprenditoria femminile: Smart&Start

Smart&Start Italia finanzia le startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese.

Chi può chiedere un finanziamento:

  • startup innovative di piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi
  • team di persone fisiche che vogliono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero, o cittadini stranieri in possesso dello "startup Visa”
  • imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano

I requisiti che qualificano un’impresa come "startup innovativa" sono indicati all’art. 25 del D.L. 179/2012. Per approfondimenti sui requisiti consultare il sito startup.registroimprese.it.

In sintesi, si evidenzia che le misure Imprese ON e Smart&Start prevedono agevolazioni con:

  • finanziamenti a tasso zero 
  • e contributi a fondo perduto.

Riguardo al Fondo impresa femminile sempre il 19 maggio alle ore 10 verrà aperto lo sportello online per l’invio delle domande di incentivo relative a nuove imprese o costituite da meno di 12 mesi.

In proposito leggi Fondo impresa donna: le domande dal 5 maggio 2022

Allegati: